INIZIATIVE IN EVIDENZA

La ASL di Latina e Fondazione Pfizer presentano “Salute senza frontiere”, un progetto di inclusione sanitaria e divulgazione medico-scientifica rivolto ai 46.000 immigrati del territorio pontino, che rappresentano l’8% della popolazione totale, per favorire il benessere di tutti i cittadini.

Per superare le barriere linguistiche e culturali e facilitare l’integrazione sanitaria, è stata realizzata, in collaborazione con la struttura di comunicazione aziendale della ASL di Latina, una Guida multilingue sulle principali tematiche di interesse sanitario che verrà distribuita capillarmente nelle diverse strutture della ASL e ai medici.

Latina, 29 maggio 2017 – La ASL di Latina e Fondazione Pfizer hanno dato vita al progetto di divulgazione medico-scientifica e inclusione sanitaria “Salute senza frontiere”, presentato oggi all’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina. L’iniziativa ha l’obiettivo di facilitare l’integrazione sanitaria e l’accesso al SSN degli immigrati, superando le barriere linguistiche e culturali. Infatti, una recente indagine rileva che solo il 38% degli immigrati conosce la lingua italiana, questo a fronte di una percentuale elevatissima di accessi al Pronto Soccorso da parte di stranieri e a fronte di una permanenza sul territorio pontino che si protrae in media per 9,7 anni.

L’arrivo dei migranti nel territorio pontino, in aumento negli ultimi anni, rappresenta una sfida di integrazione e inclusione sanitaria alla quale nessun medico può sottrarsi. Nonostante tutti gli stranieri abbiano diritto ad accedere all’offerta del Servizio Sanitario Nazionale, gli operatori sanitari sono costretti a confrontarsi quotidianamente con lingue, tradizioni e culture diverse che possono mettere a serio rischio il dialogo e l’alleanza medico-paziente e l’aderenza alle cure.

vai all'articolo »

FONDAZIONE  PFIZER PER LA PROMOZIONE DELLA SCIENZA

“LE BIOTECNOLOGIE A SERVIZIO DELLA SALUTE” - 100 laboratori per 100 classi delle scuole secondarie di secondo grado

 

Fondazione Pfizer ancora una volta a fianco dei giovani con un nuovo progetto dedicato alla promozione della cultura scientifica a partire dalle scuole superiori.  Dopo il successo di “Accademia in corsia” con l’Università Federico II di Napoli, è la volta del programma “Le Biotecnologie al servizio della Salute umana”, curato dal centro CusMiBio,  presso l’Università Statale di Milano, con l’obiettivo di creare un ponte tra scuola e ricerca.

vai all'articolo »


INIZIATIVE EDITORIALI