Salute dalla A alla Z

Contatti Page
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V X Y Z
Ruga

Il termine ruga indica una piega o un solco presente sulla superficie cutanea. Le rughe possono essere strutturali, ma in genere insorgono in seguito all'azione combinata di fattori interni ed esterni all'organismo. I primi sono legati al fisiologico invecchiamento della pelle e delle sue strutture, che perdono tono e tendono a ""indurirsi"" impedendo l'afflusso delle sostanze nutrienti agli strati superiori i secondi invece sono costituiti sia da agenti atmosferici (tra cui l'eccessiva esposizione ai raggi solari, il freddo e lo smog) sia dalla particolare mimica facciale che caratterizza ciascun individuo, per esempio stringere gli occhi per mettere a fuoco un oggetto lontano o aggrottare le sopracciglia quando si è preoccupati o pensierosi.

Rumore

Termine generico per indicare un suono percepito dalle strutture dell'orecchio o rilevato mediante strumentazione. I rumori vengono misurati in decibel e quelli che superano i 70 decibel possono causare lesioni anche molto gravi e portare il soggetto alla sordità, in particolare se l'esposizione avviene per lunghi periodi di tempo (come accade per esempio ad alcune categorie professionali). In medicina sono rumori i suoni emessi dal cuore, dai polmoni e dall'apparato digerente ed apprezzabili all'auscultazione, per esempio i rantoli e i ronchi, che segnalano in genere la presenza di disturbi.

Rumori cardiaci

I rumori cardiaci sono suoni emessi dal cuore e rilevabili all'auscultazione mediante fonendoscopio. Quelli fisiologici sono generati dal movimento di apertura e chiusura delle valvole cardiache e dal riempimento dei ventricoli altri invece sono correlati a disturbi o patologie cardiache e sono per esempio i soffi (causati da stenosi o insufficienza valvolare) o gli sfregamenti che caratterizzano le pericarditi.

Russamento

Detto anche roncopatia, è un caratteristico rumore respiratorio che si manifesta in alcuni soggetti durante il sonno ed è in genere associato ad alterazioni anatomiche a livello del naso (polipi nasali, deviazioni del setto) o della gola (restringimento della faringe) nei bambini è indice di ingrossamento delle tonsille e/o delle adenoidi. è favorito dalla posizione supina e dalle condizioni che inducono rilassamento della muscolatura durante il sonno, per esempio gli alcolici e i sonniferi. Il russamento non va confuso con la sindrome dell'apnea notturna, in cui si verifica una vera ostruzione delle vie aeree con sospensione periodica del respiro.

Pages