Salute dalla A alla Z

Contatti Page
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V X Y Z
Early cancer

Tumore in fase precoce, quando interessa solo la superficie dell'organo e non le aree più profonde.

Ebola

Virus della famiglia dei Filovirus diffuso in alcune aree dell'Africa tropicale e responsabile di febbri emorragiche quasi sempre letali. L'origine dell'epidemia è sconosciuta ma sembra collegata al contatto con animali infettati dal virus. In seguito la diffusione avviene attraverso il contatto con sangue o liquidi infetti provenienti dagli ammalati. Il contagio si manifesta entro il ventesimo giorno dal contatto con febbre, mal di testa, vomito e diarrea, seguiti da emorragie interne che causano la morte del paziente. Non esistono al momento terapie specifiche e le misure di prevenzione sono limitate. I pazienti devono essere posti in stretto isolamento.

Eburneizzazione

Alterazione del tessuto osseo caratterizzata da un'eccessiva densità, simile all'avorio. è presente nelle condizioni di artrite cronica.

Ecchimosi

Anche detta livido, l'ecchimosi è una raccolta di sangue al di sotto della pelle, provocata dalla rottura di capillari, per esempio in seguito a traumi. La pelle assume una colorazione blu violacea che diventa progressivamente giallastra, man mano che il versamento viene riassorbito.

Eccitazione

Stato di iperattività fisica o psichica. Un certo grado di eccitazione è fisiologico in situazioni di felicità o tensione se però si protrae per lunghi periodi di tempo può essere un segnale di particolari patologie. Stati di eccitazione possono inoltre essere raggiunti per mezzo di droghe o alcol, spesso pericolosi per la salute.Stato di iperattività fisica o psichica. Un certo grado di eccitazione è fisiologico in situazioni di felicità o tensione se però si protrae per lunghi periodi di tempo può essere un segnale di particolari patologie. Stati di eccitazione possono inoltre essere raggiunti per mezzo di droghe o alcol, spesso pericolosi per la salute.

ECG

La sigla sta per elettrocardiogramma e indica una tecnica diagnostica che registra l'attività elettrica del cuore. I segnali elettrici sono ricevuti da piccole placche metalliche applicate sulla pelle e trasformate da un'apposita macchina in onde trascritte su carta millimetrata o riprodotte attraverso un monitor (tracciato ECG). Dalla forma e dalla successione delle varie onde si deducono informazioni sul funzionamento dei vari settori della muscolatura cardiaca e sul processo di propagazione dello stimolo elettrico all'interno del cuore. L'elettrocardiogramma viene utilizzato specialmente nella diagnosi delle aritmie e dei disturbi ischemici del cuore, come angina pectoris e infarto del miocardio. Il tipo più semplice è l'ECG di base, che viene eseguito con il paziente a riposo registrando l'attività cardiaca per pochi secondi. è una tecnica utile come esame di primo livello o per un controllo nel tempo, ma può risultare normale in pazienti con cardiopatia ischemica anche grave se registrato al di fuori di un episodio di dolore o se l'aritmia transitoria non si manifesta nel periodo in cui viene registrato il tracciato. L'ECG dinamico (detto comunemente Holter dal nome dell'inventore) invece consiste nel registrare attraverso un registratore portatile un tracciato ECG per 24 ore, mentre il paziente svolge le normali attività quotidiane. è molto utile nella diagnostica delle aritmie, in particolare delle extrasistoli o per verificare l'insorgenza nel corso della giornata di episodi di ischemia cardiaca. Durante l'ECG da sforzo il paziente deve eseguire un esercizio fisico standardizzato mediante una cyclette o un tappeto ruotante, mentre si registra il tracciato. Molto utile per la diagnosi, la valutazione di gravità e il controllo nel tempo di una cardiopatia ischemica. L'ECG transesofageo viene utilizzato nello studio approfondito di alcune aritmie e si effettua posizionando con una sonda uno degli elettrodi all'interno dell'esofago.

Echinococco

Parassita della famiglia delle tenie che infesta tipicamente il cane. Può tuttavia essere trasmesso anche all'uomo in seguito a ingestione di frutta o verdure crude contaminate da feci di cani, provocando l'insorgenza di echinoccosi.

Eclampsia

Condizione patologica che può insorgere durante l'ultimo trimestre di gravidanza e si manifesta con la comparsa di convulsioni e attacchi simil-epilettici. Richiede l'intervento immediato di personale specializzato in quanto può essere pericolosa sia per la madre sia per il feto. è preceduta in genere da innalzamento della pressione arteriosa, edema, disturbi della visione e nausea (fase detta di preeclampsia), sintomi sui quali è possibile intervenire subito, tanto che l'eclampsia vera e propria è oggi un evento relativamente poco frequente. Le cause sono sconosciute, ma è stato ipotizzato il coinvolgimento dei meccanismi di regolazione della pressione sanguigna e della funzionalità dei reni     sembra inoltre che l'ipertensione arteriosa costituisca un fattore di rischio. La terapia dell'eclampsia si basa sul riposo e sulla somministrazione di solfato di magnesio     in genere si procede al parto mediante cesareo, sia per evitare la sofferenza fetale sia perché le condizioni della madre tendono a migliorare dopo la nascita del bambino. Molto importante è la diagnosi precoce: per questo è fondamentale il monitoraggio della pressione durante gli ultimi tre mesi di gravidanza.

Ecocardiografia

Tecnica diagnostica che viene utilizzata per visualizzare la struttura interna del cuore. Si tratta di una particolare ecografia che consente di ottenere immagini in sequenza del cuore in movimento: l'organo può così essere osservato da diversi punti di vista ed è possibile ricavare informazioni relative al funzionamento di valvole cardiache, setti e così via. è una tecnica non invasiva e può essere affiancata dal doppler, grazie al quale viene contemporaneamente monitorato il flusso ematico nelle cavità del cuore.

Ecocinesia

Disturbo psichiatrico che consiste nel ripetere meccanicamente i gesti e le azioni di un'altra persona.

Ecoddoppler

Indagine diagnostica che utilizza l'effetto doppler associato all'ecografia per lo studio di arterie, vene e cavità cardiache. Si tratta di una tecnica non invasiva, assolutamente priva di effetti collaterali. L'ecodoppler arterioso viene impiegato in particolare per lo studio delle arterie carotidi e vertebrali o degli arti inferiori. Consente di individuare la presenza di placche aterosclerotiche e di valutare la presenza di restringimenti (stenosi) e di eventuali circoli collaterali. L'ecodoppler venoso è essenziale nella diagnosi delle tromboflebiti in atto, nella valutazione delle loro conseguenze a distanza di tempo e nella sindrome varicosa. L'ecodoppler cardiaco valuta diversi parametri di funzionalità del cuore, quali le dimensioni delle cavità, lo spessore della parete muscolare e la sua capacità di contrazione, l'attività delle valvole cardiache.

Ecografia

Tecnica diagnostica che fa uso degli ultrasuoni per la visualizzazione delle strutture anatomiche. L'ecografia si basa sul principio che strutture con densità differenti (per esempio masse tumorali solide all'interno di un organo) riflettono gli ultrasuoni in modo diverso. L'ecografo invia gli ultrasuoni all'organo interessato, il quale li riflette verso l'apparecchiatura stessa. Gli ultrasuoni riflessi vengono quindi convertiti in immagini precise.

Ecolalia

Disturbo caratterizzato dalla ripetizione automatica e involontaria di suoni o parole dette da altri.

Econazolo

Farmaco con proprietà antifungine. Viene applicato direttamente sulla pelle o sulle mucose colpite da infezioni di funghi ed è particolarmente indicato in caso di Pitiriasi versicolor e Candida albicans.

Ecstasy

Droga sintetica ottenuta dalla combinazione di un allucinogeno con un'amfetamina e distribuita sotto forma di compresse. La sua assunzione causa alterazioni della percezione della realtà e delle sensazioni psicofisiche  e crea in breve una dipendenza psicologica che si manifesta con depressione, irritabilità, tremori e disturbi a carico dell'apparato gastrointestinale. L'ecstasy è una sostanza fortemente tossica a livello epatico e può causare lesioni cerebrali irreversibili. La vendita e l'acquisto di ecstasy sono illegali e costituiscono reato

Ectasia

Dilatazione di un organo cavo, di un canale osseo o, più frequentemente, di un vaso sanguigno. L'ectasia venosa colpisce in genere soggetti anziani ed è una condizione permanente, che in alcuni soggetti può essere il primo segno delle vene varicose.

Ectima

Infezione da stafilococchi che colpisce la pelle degli arti inferiori e si manifesta con lesioni cutanee infette. La terapia è basata su antibiotici orali.

Ectoderma

Struttura che costituisce uno dei tre foglietti embrionali, accanto a mesoderma ed endoderma     è costituito da uno strato di cellule embrionali da cui nascono l'epidermide e le strutture derivate come unghie, peli, capelli, mucose e ghiandole cutanee. Anche il sistema nervoso centrale e i nervi spinali hanno origine dall'ectoderma (in questo caso si parla di neuroectoderma).

Ectodermosi

Malattia della pelle dovuta ad anomalie dell'ectoderma, lo strato di cellule embrionali da cui si sviluppa la pelle e i suoi annessi, quali unghie, peli, capelli, mucose, eccetera. La malattia può avere diverse manifestazioni a seconda della fase dello sviluppo embrionale in cui è insorta l'anomalia.

Ectopagus

Il termine si riferisce alla condizione in cui due gemelli siamesi sono uniti per il torace.

Pages