Nanotecnologie

La scienza e la tecnologia dell'ultra-piccolo

Il volume mette insieme il passato e il presente di una disciplina giovanissima ma già capace di risultati straordinari: la nanotecnologia.

A partire dall'atto di nascita ufficiale delle biotecnologie, quel 29 dicembre del 1959 quando il celebre fisico Richard P. Feynman pronunciò, davanti a una platea di colleghi della American Physical Society, un discorso dal titolo There's Plenty of Room at the Bottom, destinato a passare alla storia.

Feynman invitava la fisica a raccogliere la sfida della miniaturizzazione estrema, per arrivare a manipolare i singoli atomi e sfruttare il comportamento della materia in quella scala, che esula dalle regole della meccanica classica, per dare luogo ad applicazioni completamente nuove.

Da quel discorso visionario ha preso le mosse una disciplina che promette di realizzare innovazioni da fantascienza: macchine molecolari che fabbricano minuscoli componenti per computer in cui la corrente è trasportata da singoli elettroni; molecole ingegnerizzate per trasportare i farmaci all'interno dell'organismo e rilasciare il principio attivo solo dove è necessario; nuovi materiali utilizzabili per le applicazioni più disparate.

Nanotecnologie è una preziosa raccolta di interventi che fanno il punto sullo stato dell'arte di una scienza che sta rapidamente producendo applicazioni su larga scala. E che, prima ancora che ce ne accorgiamo, potrebbe aver rivoluzionato la nostra vita.