La qualità di vita del medico

“La qualità di vita del medico. Indagine tra gli iscritti all'Ordine di Venezia”, a cura di Ada Innecco e Nicoletta Lo Monaco, Franco Angeli, 2003, pp. 140, figg. 90, € 19,00.

Il volume propone il percorso ed i risultati di un'indagine sulla qualità di vita del medico, realizzata dalla Fondazione Ars Medica onlus di Venezia. Nata per iniziativa dell'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Venezia, la Fondazione persegue scopi no profit, valorizzando tutto ciò che ruota attorno alla professione del medico. 

L'analisi si propone come obiettivo quello di valutare la qualità della vita partendo dal mutato e più complesso contesto sociale, sanitario ed etico-giuridico che, di fatto, ha modificato le esigenze e quindi l’organizzazione della vita del medico.

Si pensi, ad esempio, alla presenza di un sempre maggior numero di donne che accedono alla professione e che, per una discriminazione di genere, accusano un livello qualitativo peggiore della propria vita, professionale e privata.

La metodologia approntata si avvale di una valutazione qualitativa e quantitativa del parametro relativo al grado di soddisfazione. Individuate tre macro-aree – lo spazio lavorativo, quello dedicato alla famiglia e il tempo per sé – è stato utilizzato un questionario strutturato in 76 settori.

Il questionario è stato validato in corso d'opera da uno studio pilota che ha permesso di integrare e/o modificare i quesiti, ed è stato somministrato, nel corso di un’intervista diretta, a 882 iscritti all' Ordine della provincia di Venezia, circa il 23% del totale.

La popolazione di riferimento è di 3.774 medici, di cui 2.815 maschi e 959 donne. L'elemento di selezione del campione è stato quello della casualità, assicurato dalla scelta del criterio dell’ordine alfabetico.

I risultati sono stati analizzati da un software impostato per l'analisi specifica del questionario: ciò ha permesso di limitare il margine di errore sui dati rilevati, sia nel momento del riversamento degli stessi nel sistema, sia nella fase della sintesi.

I dati sono dettagliatamente presentati nei diversi capitoli tematici, attraverso rappresentazione grafiche e numerose tabelle: ciò permette di utilizzare le informazioni direttamente dalle fonti, verificate con rigore, consentendo un utile dibattito sui diversi aspetti indagati.