I dolori di MA.R.I.C.A.: Sì grazie, sono donna! – No grazie, sarò mamma!

MA.R.I.C.A., acronimo di MAlattie Reumatiche Infiammatorie Croniche e Autoimmuni, è un progetto realizzato con il supporto di Fondazione Pfizer e nato nel 2017 dalla collaborazione tra le Unità di Reumatologia del Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica e l’Unità di Clinica Ostetricia, Ginecologia e Riproduzione Umana del Dipartimento di Scienze Cliniche, Chirurgiche, Diagnostiche e Pediatriche dell’Università degli Studi di Pavia.

L’obiettivo è duplice: sensibilizzare le donne sulle possibili conseguenze delle malattie reumatiche sulle capacità riproduttive, ed educarle a riconoscere il dolore come spia di una potenziale patologia anche quando è nella fase cosiddetta “sotto-soglia”, per arrivare eventualmente a rivolgersi al medico.

Il progetto, della durata di un anno, si è articolato in tre attività:

  • evento di lancio aperto alle donne e ai medici (che si è svolto il 10 marzo 2017, nell’Aula Foscolo dell’Università degli Studi di Pavia);
  • una serie di video informativi sulle principali patologie dolorose femminili e sui problemi riproduttivi correlati a una diagnosi di malattie reumatiche infiammatorie croniche ed autoimmuni (disponibili sul sito http://salutedelladonna.unipv.it/progetto-m-a-r-i-c-a/);
  • indagine conoscitiva via web sul dolore in una prospettiva di genere, che coinvolge in modo anonimo le donne che studiano e lavorano all’Università degli Studi di Pavia.

Parte integrante di MA.R.I.C.A. è stato un open-day, organizzato in collaborazione con l’IRCCS Fondazione Policlinico San Matteo, rivolto alle donne interessate ai temi del dolore di genere, autoimmunità, patologie reumatiche, infertilità e conseguenze per la gravidanza.

DICHIARAZIONI

Barbara Capaccetti, Presidente di Fondazione Pfizer: «Un progetto come MA.R.I.C.A., che vede protagoniste le stesse donne dell’Università coinvolte in una “call-to-action” per la responsabilizzazione nell’ambito della medicina di genere, è perfettamente in linea con la missione della nostra Fondazione. Il nostro obiettivo, infatti, è quello di supportare, in partnership con enti ed Istituzioni, progetti innovativi, che contribuiscano al benessere del cittadino, aiutandolo a diventare responsabile della propria salute e qualità di vita».

Ved. anche il Quaderno di Fondazione "Le differenze di Genere nel dolore"